Trama ma la trama di Il ritorno di

Trama de Il ritorno di Akhenaton

Ha conquistato giovani lettori in tutto
il mondo: ma la trama di Il ritorno di Akhenaton, romanzo di Philip
Kerr, pubblicato da Mondadori, è così avvincente da appassionare
anche agli adulti. Due ragazzini newyorkesi, John e Philippa, gemelli
tutt’altro che identici, vengono mandati dai genitori in vacanza a
casa di uno zio a Londra. Scopriranno di essere geni della lampada e
di dover sconfiggere il perfido Iblis, un genio maligno che vuole
impadronirsi degli immensi poteri di settanta geni sepolti nella
tomba del faraone Akhenaton.

We Will Write a Custom Essay Specifically
For You For Only $13.90/page!


order now

Riassunto de Il ritorno di Akhenaton

Il riassunto del libro Il ritorno di
Akhenaton non può prescindere dalla caratterizzazione dei suoi due
meravigliosi protagonisti. John e Philippa, infatti, sono due gemelli
dodicenni che vivono in una lussuosa casa dell’Upper Side di New
York, con i loro genitori Layla ed Edward. I due ragazzini, che non
si assomigliano affatto, a dodici anni hanno stranamente già tutti i
denti del giudizio. Durante l’intervento di estrazione dei denti
fanno entrambi un sogno bizzarro: lo zio Nimrod, che vive a Londra,
rivela che entrambi sono dotati di poteri speciali e chiede ai nipoti
di raggiungerlo in Europa.

Mandati entrambi in vacanza a casa
dello zio a Londra, John e Philippa scoprono effettivamente di avere
dei poteri. Sono infatti due geni della lampada, come Layla. Lo zio
insegna loro in tutta fretta a dominare i poteri. Non hanno molto
tempo, devono recarsi in Egitto per cercare la tomba di un faraone,
Akhenaton, in cui sono sepolti settanta geni. Chi troverà la tomba
avrà i poteri infiniti. Sfortunatamente non sono i soli a cercare i
settanta geni della lampada. Sulle loro tracce c’è anche un genio
cattivo, Iblis, che vuole sfruttare i geni del faraone per dominare
l’Universo.

Per impedire che i poteri cadano nelle
mani di Iblis, i gemelli e lo zio volano in Egitto. Inizierà una
corsa intorno al mondo, alla ricerca degli indizi per trovare la
tomba, che si concluderà al British Museum dove il Bene e il Male si
affronteranno per salvare il destino dell’Universo.

Storia de Il ritorno di Akhenaton

Ls storia del ritorno di Akhenaton
comincia con il racconto della vita di una famiglia molto
particolare, quella dei dodicenni John e Philippa Gaunt, due gemelli
newyorkesi esteriormente molto diversi. John è alto e magro con
lisci capelli scuri, Philippa è minuta e ha i capelli rossi e ricci.

Ma se fisicamente non si somigliano, interiormente sono così
identici da essere capaci di completare l’uno le frasi dell’altra.

Vivono una vita molto agiata con Layla, la loro atletica madre dotata
di strani poteri, ed Edward, il loro papà gracile e gentile.

Un giorno accade un fatto singolare. A
differenza dei loro coetanei, allo scoccare dei dodici anni di età i
due ragazzini sviluppano simultaneamente tutti i denti del giudizio.

Durante l’intervento di estrazione dei denti John e Philippa fanno lo
stesso sogno. Lo zio Nimrod, che vive a Londra, rivela loro di essere
due persone dotate di poteri “magici” e chiede di andarlo a
trovare.

In casa iniziano ad accadere strani
fatti. Tutto quello che accade intorno a loro diventa magico. Layla
ed Edward discutono continuamente a bassa voce dei due ragazzini e il
mistero si accresce quando i desideri dei personaggi della storia
cominciano a realizzarsi.

I due gemelli vengono mandati in Europa
per le vacanze estive, a casa dell’eccentrico zio Nimrod. È proprio
durante la permanenza in Inghilterra che i due i ragazzi scoprono di
essere realmente speciali. John e Philippa non sono come gli altri,
sono geni della lampada, esattamente come la loro madre e tutta la
stirpe degli avi da parte materna. Lo zio Nimrod insegna a John e
Philippa a dominare i grandi poteri di cui dispongono. Dopo avergli
fatto leggere in brevissimo tempo un libro di mille pagine, chiede ai
due nipoti di accompagnarlo in un viaggio che li dovrà mettere sulle
tracce di Akhenaton, un faraone morto da migliaia di anni, le cui
spoglie giacciono in una tomba da qualche parte in Egitto. È una
lotta contro il tempo. Hanno un nemico molto temibile, Iblis, un
genio dotato dei loro stessi poteri magici ma che intende usare il
suo dono con crudeltà, per diventare ancora più potente e disporre
del Bene e del Male. Nella tomba infatti si trovano i settanta geni
che il faraone aveva reso schiavi migliaia di anni prima. Chi ne
entrerà in possesso deciderà il destino dell’umanità e
dell’Universo. Nimrod, John e Philippa devono impedire ad Iblis di
trovare la tomba di Akhenaton prima di loro.

Zio e nipoti si mettono i viaggio per
l’Egitto ma un terremoto ha sconvolto gli indizi che li avrebbero
aiutati a localizzare la tomba; la ricerca così diventa ancora più
difficile. Nel corso della loro avventura si servono di una Ferrari
rosa, viaggiano a dorso di cammello nel deserto e imparano a usare
efficacemente i loro poteri, anche senza l’aiuto dello zio, che è
caduto nelle mani di Iblis.

Dopo aver compiuto un vero e proprio
viaggio intorno al mondo le avventure di John e Philippa, ormai soli
contro il Male, si concludono al British Museum, dove ha luogo la
battaglia finale contro Iblis per liberare lo zio Nimrod e salvare
l’Universo.